GEwood! L’applicazione sicura e consapevole della natura genovese.

Progetto

Area d’interesse
Aree boschive di Genova ed i suoi dintorni nell’area della Val Trebbia in Liguria (Torriglia, Fontani-gorda eccetera).

Composizione gruppo di lavoro
• Gianluca Garretto, studente presso ITIS Italo Calvino (GE);
• Enrico Pezzano, studente presso ITIS Italo Calvino (GE);
• Alessio Resta, studente presso ITIS Italo Calvino (GE);
• Supporto aggiuntivo in ambito elettrico, sistemistico ed informatico;

 

Obiettivi
Ci poniamo come obbiettivo la garanzia di una maggiorata sicurezza all’interno dei boschi, creando
un’applicazione, allegata ad un sistema Wi-Fi, in grado di utilizzare un sistema di localizzazione a
favore degli appassionati della natura e delle sue relative attività all’aperto. Basti pensare alla caccia
o alla raccolta di funghi e/o castagne.
Tutto il sistema è connesso ad un server (vi sarà un modem principale per ogni zona) con un raggio
d’azione comprensivo di tutto il bosco del luogo.
L’applicazione avrà la funzione di localizzare le persone disperse o non all’interno della boscaglia
del luogo, in modo di prevenire e/o risolvere casi di pericolo e/o emergenza allertando le autorità
competenti che si occuperanno della situazione in corso.

Realizzazione

Per la realizzazione del progetto sono necessari:
• Pannelli fotovoltaici;
• Connessione Wi-Fi, router e relativi ripetitori;
• Adeguate protezioni per i ripetitori impermeabili
ed il router principale;
• Personale sistemistico per la configurazione dell’impianto;
• Applicazione per smartphone e dispositivi mobili;

Vi saranno dei ripetitori posizionati in appositi luoghi precedentemente
studiati, ognuno dei quali sarà collegato ad un pannello
fotovoltaico come fonte di energia elettrica, per garantirne la miglior
copertura e connessione possibili.
Ogni ripetitore sarà assicurato all’interno di un contenitore in
PVC impermeabile che garantirà un’adeguata protezione.
Lo sviluppo e la configurazione della rete e dell’applicazione saranno
svolti in contemporanea da personali diversi, per garantire
la maggiore velocità di realizzazione possibile.
Si consideri un eventuale contratto pubblicitario da accordare con le relative aziende, allo scopo di avere una copertura parziale del capitale.

 

Tempistiche
Per la preparazione del sistema, relativa pubblicità, predisposizione dei ripetitori con
le protezioni, organizzazione dei pannelli solari, attivazione della connessione Wi-Fi,
configurazione del router principale, si prevede un arco temporale di circa 5 mesi.

Lo sviluppo dell’applicazione per smartphone, e della relativa area utenti, si può prevedere
in un arco temporale non superiore a 3 mesi.

 

Costi e coperture
Le spese della costruzione di rete possono essere suddivise come segue:

  • Connessione Wi-Fi stagionale (WiSpot)                         €200
  • Router principale                                                                 €940 ca.
  • Ripetitori da esterno impermeabili €45 x20:                €900 ca.
  • Pannelli fotovoltaici €40 x20:                                          € 800 ca.
  • Protezione da intemperie per ripetitori €15 x20:         € 300 ca.
  • Sviluppo applicazione €4000 ca.Stima uscite totali    €7140 ca.

Si considerino delle inserzioni pubblicitarie nell’applicazione e dei finanziamenti da parte del comune
per coprire una parte delle spese.
Conclusioni
Il nostro progetto ha lo scopo di rendere le attività in natura aperta più semplici ed innovative per tutti.

in corso 1
Azioni per il territorio 1 anno 8 Contributi 316 visualizzazioni -1

Su di te Enrico Pezzano

8
Leave a Reply

avatar
3 Comment threads
5 Thread replies
1 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
3 Comment authors
Enrico AllettoEnrico PezzanoPietro Biase Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Enrico Alletto
Admin
Enrico Alletto

“, creando un’applicazione, allegata ad un sistema Wi-FI” cioè, potete spiegare meglio?

Pietro Biase
Admin

Ciao, ho due domande da farvi per approfondire:
1) avete citato il comune come co-finanziatore.. ma è una vostra supposizione o avete già preso contatti in tal senso ed esiste una disponibilità reale?
2) i ripetitori, dove pensate di installarli? Cioè su quale supporto? Avete approfondito se sono necessari lavori ad-hoc (ad esempio l’installazione di pali) e/o è necessario richiedere permessi (se si, a chi)?

Enrico Alletto
Admin
Enrico Alletto

Ragazzi, conoscevate questo episodio?
http://www.lanazione.it/cronaca/si-smarriscono-di-notte-nei-boschi-li-rintracciano-grazie-a-un-app-1.966734

Mi siete venuti in mente, magari vi può offrire qualche spunto per la stesura finale del progetto 🙂